Mail and Company

Molto più che un ufficio postale

Carta della qualità

M&C non trasporta corrispondenza riservata, ai sensi delle leggi vigenti, inparticolare il D. Lgs. 31.03.2011 n. 58, quale: 
  •  servizi inerenti le notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari di cui alla legge 20 novembre 1982, n. 890, e successive modificazioni;
  • servizi inerenti le notificazioni a mezzo posta di cui all’articolo 201 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285
  • denaro in qualunque valuta ed oggetti che comunque possano cagionare danno o costituire pericolo per le persone o per le cose e quelli la cui circolazione sia contraria alle leggi e all’ordine pubblico.
 
SERVIZI POSTALI OFFERTI AL PUBBLICO 

Raccomandate Semplici

Raccomandate con Avviso di Ricevimento, Raccomandate Urgenti, Posta Prioritaria, Spedizione Pacchi fino a 20 kg.

 

TARIFFE IN EURO (IVA compresa)

Fascia di peso Racc. Sempl. Racc. A/R Racc. Urgente Prioritaria
da/a (gr) Min. Max. Min. Max Min. Max. Min. Max.
0/20 3,45 4,50 4,40 5,45 7,00 9,08 0,55 0,95
21/50 4,35 5,80 5,30 6,75 7,00 9,08 1,90 2,55
51/100 4,65 6,20 5,60 7,15 7,00 9,08 2,15 2,85
101/250 5,00 6,70 5,95 7,65 8,30 11,03 2,65 3,50
251/350 5,60 7,50 6,55 8,45 8,30 11,03 3,35 4,35
351/1000 6,90 9,20 7,85 10,15 11,15 14,83 4,15 5,40
1001/2000 9,25 12,30 10,20 13,25 11,15 14,83 4,50 5,95
Pacchi fino a 20 Kg Min. 7,80 Max. 18,00
 
 
TEMPI DI CONSEGNA
Raccomandate J + 1 – 4
Raccomandate Urgenti J + 1
Posta Prioritaria 1 J + 1
Posta Prioritaria Semplice J + 1 – 4
Pacchi nazionali J + 1
Pacchi nazionali Sicilia, Calabria, Sardegna, Isole minori, loc. disag. J + 2

TRACCIABILITA’
Tutte le raccomandate, la Posta Prioritaria 1 e i Pacchi, sono sempre tracciabili, attraverso la la funzione Tracking presente sul sito www.mailandcompany.com
Grazie a specifiche funzionalità del software gestionale, su richiesta del Cliente, è tracciabile anche la Posta prioritaria semplice.

SERVIZI ACCESSORI COMPRESI NELLA TARIFFA
Ritiro a domicilio,
Compilazione e rilascio della ricevuta di partenza
Tracciabilità fino a destino, anche con data e ora certa
Restituzione dei documenti di ritorno
Notifica automatica esito (su richiesta del cliente).

COME PRESENTARE IL RECLAMO
Scrivere a NUOVA POSTA SRL – mail&company, Via degli Elleni 34, 04100 Latina oppure Inviare una e mail a support@mailandcompany.com o telefonare al num. 800.62.73.15
I reclami si accettano, in caso di mancata o errata consegna, dal 15° giorno lavorativo dalla data di spedizione e non oltre 90 giorni dalla data di postalizzazione.

TEMPI DI RISPOSTA PER I RECLAMI
Entro e non oltre 45 giorni dalla ricezione del reclamo, NUOVA POSTA SRL – mail&company comunica all’utente la decisione adottata in ordine al reclamo.

RIMBORSI PER IL SERVIZIO RACCOMANDATE
CON E SENZA RICEVUTA DI RITORNO
Oltre il 15° giorno lavorativo il costo della postalizzazione.
Oltre 30 gg: perdite, ritardo, danneggiamento totale, rimborso forfettario Euro 5,82
PER IL SERVIZIO POSTA PRIORITARIA. Non sono previsti rimborsi.

MODALITA’
L’utente deve presentare reclamo per lamentare il presunto disservizio subito, a NUOVA POSTA SRL – mail&company che è tenuta, entro 45 giorni, a comunicare la propria decisione in merito.
Nei casi in cui la risposta del fornitore del servizio postale venga ritenuta insoddisfacente (o nei casi in cui l’operatore non dia riscontro al reclamo nei termini previsti), l’utente può presentare istanza di conciliazione, che si svolge in sede locale con l’eventuale assistenza di una delle associazioni nazionali dei consumatori e degli utenti.

La procedura di conciliazione deve concludersi, con la redazione di un verbale, entro sessanta giorni dalla presentazione dell’istanza;
Qualora la procedura di conciliazione abbia avuto un esito, in tutto o in parte, insoddisfacente, l’utente può richiedere all’AGCOM di definire la controversia, ai sensi e per gli effetti dell’art. 6 della delibera n. 184/13/CONS, avvalendosi eventualmente anche dell’assistenza di una delle associazioni nazionali dei consumatori e degli utenti.
Tale procedura fa salva, comunque, la facoltà dell’utente di adire l’Autorità giudiziaria, indipendentemente dalla presentazione di un reclamo e dell’istanza di conciliazione. Resta percorribile, infine, l’ipotesi di attivare i meccanismi di risoluzione extragiudiziale delle controversie previsti dal decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28.